Chiedere la concessione di spazi comunali per attività culturali

Chiedere la concessione di spazi comunali per attività culturali

Gli spazi di proprietà comunale possono essere concessi in uso per singoli eventi o per un periodo prolungato. Ad esempio, un'associazione culturale può utilizzare per tutto l'anno lo spazio idoneo allo svolgimento delle attività che ha programmato.

La domanda per occupare questi spazi può essere presentata da enti pubblici, associazioni, organizzazioni politiche e sindacati, cooperative, scuole e soggetti privati purchè non vengano utilizzati con carattere privato o personale.

La concessione è rilasciata dal Comune o dal gestore dell’impianto oggetto della domanda se lo spazio è affidato in gestione a terzi. Da un lato il Comune si impegna a fornire lo spazio come concordato nella concessione, dall'altro le associazioni richiedenti si impegnano a utilizzare lo spazio e a pagare un canone.

Approfondimenti

Deposito cauzionale

A garanzia dell'esatto e puntuale pagamento per l'utilizzo degli spazi comunali e per gli eventuali danni che potrebbero essere arrecati a strutture, attrezzature ed annessi, potrebbe essere necessario versare anche un deposito cauzionale che rimane vincolato per tutta la durata dell'evento. 

Al termine della concessione sarà effettuato un controllo delle condizioni dell’impianto per verificare che sia stato utilizzato correttamente.

Spazi disponibili

Per organizzare manifestazioni artistiche, culturali, sportive, ricreative, d’intrattenimento e politiche è possibile presentare apposita domanda per utilizzare:

  • il centro sociale ricreativo di via Monteverdi, n. 5
  • la sala civica di via Sant'Ambrogio, n. 20/B
  • il locale adibito alla biblioteca di via Marconi, n. 2.

Per poter utilizzare gli spazi comunali occorre rispettare apposito Regolamento e versare un importo stabilito annualmente dalla Giunta comunale.

Il centro sociale ricreativo può essere utilizzato per le seguenti attività 

  • mostre
  • convegni, incontri pubblici, riunioni
  • feste private per i soli residenti a Malagnino
  • eventi teatrali
  • corsi di ballo.

Può essere richiesto dal lunedì alla domenica per un massimo di tre volte alla settimana e con la presenza di un numero massimo di 60 persone.

La sala civica di Via S.Ambrogio n. 20/B, vista la sua collocazione, viene concessa per riunioni condominiali e private, per doposcuola, incontri, lezioni.

La biblioteca,dotata di computer, potrà essere utilizzata per attività patrocinate dall’Ente o da studenti/cittadini che vogliono studiare, fare ricerche, iniziative di tipo culturale quali letture o presentazioni di libri negli orari di apertura al pubblico.

Tutte le attività non devono arrecare disturbo alla quiete della comunità e quindi non potranno andare oltre le ore 24.00 in particolare per i locali situati nel centro del paese quali la sala civica e la biblioteca.

 

Servizi

Per presentare la pratica accedi al servizio che ti interessa

Puoi trovare questa pagina in

Aree tematiche: Cultura e tempo libero
Ultimo aggiornamento: 18/08/2020 15:49.41